Aggiornato il SIT Puglia


Di recente la Regione Puglia ha aggiornato il Sistema Informativo Territoriale regionale, rivoluzionando non poco la struttura del sito web e gettando un po’ nel panico tutti i professionisti che lo utilizzano abitualmente.

Navigando sul sito ci si rende conto che il lavoro di ristrutturazione non è ancora completo, e che esso ospiterà altri dati cartografici attualmente in gestione ad altri settori della Regione e agenzie e autorità esterne. Sulla homepage infatti leggiamo:

…una base di conoscenza condivisa e certificata del territorio e delle sue dinamiche di trasformazione, indispensabile per garantire percorsi decisionali semplici ed efficaci, costruita in maniera integrata, gestita e resa disponibile attraverso un Sistema Informativo che è nel contempo portale di accesso sia alla banca dati territoriale e ai suoi continui aggiornamenti che ai servizi a carattere territoriale, assicurando la rappresentazione in modo unitario, coerente e cogente delle scelte di valenza territoriale connesse alla competenza di ciascun Servizio regionale.

Il Portale consente l’accesso a:

  • piani regionali adottati o approvati,
  • servizi connessi ai Procedimenti Amministrativi quali l’Autorizzazione Paesaggistica, l’Autorizzazione Unica, la VAS,
  • servizi di interesse trasversale quali, ad esempio, la consultazione, l’interrogazione e il download dei dati territoriali,
  • consultazione di indicatori territoriali e ambientali,
  • catalogo del demanio e del patrimonio regionale,
  • servizi WMS,
  • servizi ipocatastali,
  • servizi di posizionamento GPS/GLONASS,
  • catalogo dei metadati.

La novità principale è costituita dal fatto che ora il download dei dati è libero, e non più vincolato alla registrazione dell’utente al portale, rendendo la procedura notevolmente più rapida. D’altro canto però è sparito ogni riferimento a licenze d’uso dei dati, che invece precedentemente erano specificate all’atto del download. Altra mancanza, purtroppo persistente, è quella di un catalogo dei dati, che consentirebbe di ricercarli per parole chiave e magari geograficamente. Si potrebbe in realtà sfruttare quello presente nel portale ufficiale degli open data della Regione Puglia, ma ciò presupporrebbe una più attenta strategia sui dati detenuti e gestiti dall’ente Regione, che peraltro si appoggerebbe su una delle migliori Leggi Regionali italiane nel settore, della quale ho parlato in precedenza su TANTO.

Non mi resta che rimandarvi alla pagina compendio della cartografia regionale del SIT Puglia, che tempo fa realizzai su questo blog e che naturalmente ho aggiornato alla luce delle novità.

Annunci

Lascia un commento...

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...